Un weekend tra Salò e Gardone Riviera
U

Ecco un itinerario perfetto per un weeekend, tra Gardone Riviera e Salò. Il golfo dove scoprire luoghi storici emozionanti, spiagge rilassanti e fare sport sul Garda.

Home Itinerari e Tour Un weekend tra Salò e Gardone Riviera

Cerchi un itinerario per un fine settimana sul Lago di Garda? Il Golfo di Salò promette e poi mantiene le sue tante promesse: relax, spiagge, raffinatezza, sport, cultura, enogastronomia; persino immersioni subacquee per chi vuole avventurarsi nel lago!

Oltre al centro e alle spiagge di Salò, centro della baia, questo itinerario per il weekend comprende la visita a Gardone Riviera, una località altrettanto ricca di storia e sorprese… 

Cosa vedere in un fine settimana

La sponda bresciana del Lago di Garda, in queste località, è perfetta per staccare due giorni dalla solita routine magari senza allontanarsi troppo.  

L’insenatura che il lago forma nel Golfo di Salò può essere una piacevole scoperta in ogni stagione. Se d’estate accoglie i visitatori con le spiagge e il lungolago, in altri periodi dell’anno riserva visite storico-artistiche e le delizie del turismo enogastronomico.

Nel primo caso molti appassionati di windsurf e sommozzatori prenotano un weekend a Salò e Gardone Riviera per praticare sport nel Garda, riservando le ore libere a conoscere i centri storici. Nel secondo caso, invece, spesso si sceglie il fine settimana per visitare queste località dove vicende storiche e monumenti offrono delle importanti suggestioni culturali.

Il primo giorno a Salò

Il weekend può iniziare raggiungendo Salò la sera del venerdì, pensando subito alla cena e alla sistemazione: è un centro turistico sul Garda in cui non mancano certo ristoranti e alberghi in cui prenotare. Subito si può fare una rilassante passeggiata sul lungolago (uno dei più lunghi di tutto il Garda!) e nel piccolo porto. 

La mattina dopo, se la priorità è la spiaggia, puoi prendere il sole anche facendo il giro della baia, fino alle spiagge più vicine e a Porto Portese.

Chi preferisce visitare il centro di Salò scoprirà le architetture eleganti come il Palazzo della Magnifica Patria e Palazzo del Podestà, la Torre dell’Orologio e il Duomo di Santa Maria Annunziata, si alternano ai luoghi da visitare come il Mu.Sa., il Museo di Salò. Camminando sul lungolago o nel centro di Salò si incontrano diversi edifici che hanno fatto la storia di un periodo importante come Seconda Guerra Mondiale, quando la cittadina era capitale della  Repubblica Sociale Italiana di Mussolini. 

Dopo il pranzo, in un ristorante oppure con un pic nic in riva al Garda, nel pomeriggio si può continuare ad esplorare stradine strette, piazze, e il verde dei giardini. Chi ama gli sport, acquatici o meno, può praticare surf, canoa, vela, oppure fare delle escursioni nel lago – magari in motoscafo. Per le immersioni, non fa differenza la stagione: Salò è un centro rinomato per i sub, per il tour dei cosiddetti Relitti di Salò.

Museo Salò
Visione della facciata del museo Mu.Sa

Scegliendo, invece, di scoprire il Mu.Sa, si può entrare in uno dei musei più appassionanti sul Lago di Garda, nella villa di Santa Giustina: sono tante le tante sale espositive che mostrano la storia e le vicende di Salò dall’epoca romana ad oggi, la collezione militare storica del Nastro Azzurro, opere d’arte dal Quattrocento al Novecento, importanti collezioni scientifiche. Oltre ad una sala speciale dedicata alla musica e al liutaio Gasparo da Salò.

Per la sera, sono tanti i ristoranti sul lungolago dove servono piatti e vini del territorio, l’olio extravergine Garda DOP, squisite fragole, miele e… la nota Cedrata Tassoni! L’atmosfera meno turistica di altre località, da vera riviera gardesana, è accompagnata spesso da un clima mite per la posizione protetta dalla baia. Non a caso siamo alle porte della Riviera dei Limoni!

Questo borgo è ricco di angoli affascinanti, incastonato in una sorta di anfiteatro naturale sul lago, e dona anche una posizione privilegiata per il fine settimana nel caso ci si voglia spostare nell’entroterra. Seguendo comunque il nostro itinerario, l’indomani si prosegue verso nord fino raggiungere, fin da subito, Gardone Riviera.

Il secondo giorno nel borgo di Gardone

Iniziando la scoperta di questa località, si può scegliere se partire visitando il borgo oppure direttamente il celebre Vittoriale degli Italiani.

La casa che il poeta Gabriele D’Annunzio fece costruire a Gardone Riviera è un luogo unico al mondo. Un gioiello a livello architettonico, che offre collezioni storiche, poetiche e un panorama spettacolare. 

Già all’epoca della sua creazione fu considerata una villa veramente stravagante sulle rive del Garda. Arredata in modo originale e scenografico negli interni, nei giardini mostra corsi d’acqua, un mausoleo, un anfiteatro sul lago e addirittura una nave militare!

Vittoriale

Oltre alla visita quasi d’obbligo al Vittoriale, che attira ogni anno migliaia di visitatori, il borgo di Gardone Riviera è comunque piacevole da visitare. Puoi ammirare anche un altro edificio storico, ovvero la neoclassica Villa Alba, dove fu ospite l’imperatore Franz Josef I d’Austria. Il borgo ti accoglie nei vicoli con un’atmosfera rilassante e una costa con una vista spettacolare; da qui puoi pensare anche a qualche gita in barca o motoscafo sul Garda.

Dopo una passeggiata e il pranzo, nel pomeriggio vale la pena visitare un’altra imperdibile meraviglia di Gardone, il Giardino Heller. Fondato da Artur Hruska come giardino botanico nel 1901, oggi è un luogo meraviglioso ricco di opere d’arte e piante esotiche. Troverai circa 10.000 metri quadrati di specie botaniche da ogni regione del mondo.

Alternando la mattina in una casa-museo e il pomeriggio in un giardino botanico, o viceversa, si può godere della cultura e della natura di Gardone in un’unica giornata del weekend.

Preferisci spiagge e locali? Non mancano di certo, anche il lungolago qui è perfetto (seppur molto più limitato in grandezza rispetto a Salò) per scoprire ristoranti, bar, fare una passeggiata. Puoi raggiungere la spiaggia libera insignita dalla Bandiera Blu, per prendere il sole o fare un picnic. Se sei di ritorno, in serata, puoi pensare ad un piacevole aperitivo in riva al Garda prima di ripartire!

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli:

Esplorando il fascino del Castello di Tenno: un maestoso custode della storia sul Lago di Garda

Cari appassionati del Lago di Garda, oggi vi condurrò in un viaggio attraverso le maestose mura del Castello di Tenno, un'imponente fortezza...

Alla scoperta del lungolago di Padenghe del Garda: una passeggiata indimenticabile tra panorami incantevoli e relax rigenerante

Esplora il suggestivo lungolago di Padenghe del Garda: una passeggiata di 1,5 km tra panorami mozzafiato e relax sulle rive del Lago di Garda. Scopri consigli pratici per un'esperienza indimenticabile.

Valeggio sul Mincio: cosa vedere e cosa fare

Scopri le meraviglie di Valeggio sul Mincio sulle rive del Lago di Garda. Leggi il nostro articolo per trovare consigli su cosa vedere e fare, dai borghi medievali al Castello Scaligero e alle delizie culinarie locali. Pianifica la tua prossima avventura in questo affascinante angolo dell'Italia!

Santuario di Montecastello a Tignale: un tesoro nascosto sul Lago di Garda

Scopri la bellezza nascosta del Santuario di Montecastello: un luogo di pace e spiritualità immerso nella natura. Esplora la storia millenaria e le meraviglie architettoniche di questo santuario incantevole.
Booking.com