Cosa vedere a Salò
C

Cosa vedere a Salò: tutti i luoghi più belli di uno dei paesi più caratteristici del Lago di Garda

Home Salò Cosa vedere a Salò

Chi vi dice che le migliori vacanze siano solo in estate? Ebbene, vi proponiamo una splendida cittadina, nei pressi del lago di Garda, che è stupenda in ogni giorno dell’anno, parliamo di Salò.

Questo luogo è una tappa obbligata se ci troviamo nelle vicinanze del lago del Garda, poiché ha delle attrattive e bellezze naturali che sono tra le più meravigliose di questo golfo. Tante le attività che potete svolgere, specialmente a sfondo naturistico, ma ci sono anche splendidi negozi, ristoranti e bar, dove è un rito quotidiano il famoso “aperitivo”, ideali per chi ama la classica vita cittadina.

Cosa vedere a Salò? Le mete si devono dividere tra quelle che si trovano nel centro del paese e quelli che sono da considerarsi itinerari naturistici o lacustri. Come abbiamo accennato Salò è una località visitabile 365 giorni all’anno in considerazione del fatto che riesca a riunire il lago, il fantastico fresco delle montagne ed uno scorcio paragonabile anche ad una grande-piccola città. 

Siete curiosi? Volete sapere Cosa vedere a Salò? Ecco le mete proposte.

Salò: etrusca o romana? L’origine del nome

Iniziamo proprio con uno dei “misteri” che ruotano attorno al nome di Salò. Anticamente si pensava che esso fosse stato “battezzato” con questo nome in onore di una regina etrusca, cioè Salodia. Tale “leggenda”, poiché non esistono prove a conferma di questa tesi, nasce perché furono ritrovati alcuni reperti di manifattura etrusca. 

In realtà il nome Salò deriva semplicemente da “Sale”. A quanto pare questo territorio, infatti, era una dei più ricchi delle colonie romane che basava la sua economia su grandi depositi di sale marino che giungevano fino a qui direttamente tramite il collegamento del fiume Mincio e del Pò.

Alla domanda: Cosa vedere a Salò? Vi rispondiamo proprio che dovreste visitare il sito archeologico della vecchia colonia romana. Si tratta di un sito dove sono ben visibili alcuni dettagli della vita e dello sviluppo di questa colonia, considerata una delle più importanti in epoca romana.

Gli scavi hanno evidenziato anche un insediamento preesistente, di natura etrusca, ecco da dove nasce il mistero del suo nome. Ciò conferma anche quanto fosse importante come punto strategico, sia a livello commerciale che a livello militare.

Amanti dell’avventura, ecco la chiesetta di San Bartolomeo

Essa è stata costruita in piena età medioevale ed è una delle strutture più vecchie della zona, ma conservata in modo ottimale. 

La chiesetta è costruita con una architettura semplice, povera, caratteristica tipica del medioevo. Essa rispecchia perfettamente anche la richiesta “cristiana” dell’epoca, quando le chiese erano oggetto di “pellegrinaggio”, una sorta di passaggio obbligatorio utile a raggiungere il paradiso in terra dopo una lunga sofferenza.

Negli itinerari che evidenziano cosa vedere a Salò notiamo proprio che la chiesetta di San Bartolomeo è una delle mete più visitate. Si tratta di fare una “passeggiatina” di circa 3 ore, tra sentieri immersi nella natura, castagneti naturali, boschi e scorci mozzafiato, per poi giungere alla presenza di questa splendida e significativa struttura, da cui si gode un panorama realmente paradisiaco.

Il parco adiacente è ben tenuto, con un bosco di ippocastani e castagneti dove potrete raccogliere frutti e foglie. Anticamente i frati che vivevano in questa chiesetta creavano anche dei medicinali e degli “unguenti” miracolosi con questi “frutti naturali”.

Amate la natura? Siete camminatori eccezionali? Vi siete appassionati al trekking? La chiesetta di San Bartolomeo a Salò è adatta proprio a voi. Disponibile da visitare anche per chi ha solo qualche giorno di vacanza o ha deciso di staccare, per un fine settimana, dalla vita cittadina.

Le mete da “cittadino”

Il Duomo

Il Duomo di Salò è una delle attrazioni principali da visitare nel paesino sulla sponda bresciana

Una delle prime tappe è il Duomo di Salò che è anche considerato il monumento centrale. Noto già dall’antichità come la “pieve di Santa Maria” essa è uno dei capolavori dell’architettura classica della religione cristiana rinascimentale.

Al suo interno potete trovare una magnificenza di colori, colonne in marmo, altari finemente decorati, sculture e affreschi che vi riportano allo stile della cappella sistina. La struttura è realmente enorme e la colorazione interna vi porta in un ambiente quasi fiabesco.

Si tratta di un’opera di grande importanza e tutti i turisti che l’hanno visitata ne sono rimasti affascinati per la ricchezza dei dettagli. Immediatamente si viene attratti dal grande crocifisso e dall’altare, dove è presente “l’Ancona lignea” che venne realizzata da Bartolomeo da Isola Dovarese, in tipico stile gotico. Al suo interno sono presenti i santi della Pieve di Salò.

Sulla parete potete notare il ritratto della vergine sul trono, che è datata 1300, una opera molto cara allo stesso Vaticano, sia per la colorazione che per il perfetto stato di conservazione. 

Siccome si tratta di una delle opere di grande interesse, per la religione cattolica, nel 1450 venne eseguito uno splendido affresco del Giambattista Trotti. Una magnifica opera, molto colorata e dai messaggi contraddittori, ma che sono una delle opere che si devono assolutamente vedere di persona per capire la sua “importanza”.

La torre dell’orologio

Che ne pensate di visitare una delle strutture all’avanguardia nel 1770 e che oggi è uno dei monumenti principe di Salò. Stiamo parlando della torre dell’orologio che per oltre 100 anni è stato uno dei capolavori ingegneristici che ha contraddistinto questa cittadina.

Ebbene la grande torre dell’orologio è realmente un “qualcosa di diverso” che è degno di qualche ora del vostro tempo. Si tratta di una grande struttura, con pianta rettangolare, studiata per riunire lo stile gotico, richiamando alcuni borghetti e architetture di una parte di Salò, con delle decorazioni e linee ondulate che richiamano lo stile rinascimentale, in onore anche del Duomo di questa città.

Tra le cose da vedere a Salò c'è la sua Torre dell'orologio
Tra le tante cose da vedere a Salò c’è anche la simbolica torre dell’orologio

Essa è uno dei monumenti ben visibili insieme al Duomo. Una piccola “chicca” di questa struttura è la presenza del leone di San Marco, tipico simbolo della repubblica di Venezia, che aveva sotto il suo dominio proprio Salò.

In pieno boom economico della repubblica veneziana, vennero effettuati diversi lavori di restauro e anche di rivalutazione di questa città che era una delle località considerate tra le più floride dell’epoca.

Infatti, secondo le ricerche e anche in base a diverse testimonianze, questa struttura nasce nel 200 D.C ed era utilizzata come rinforzo delle mura di protezione a difesa della città. In seguito esso venne poi ampliato e “alzato” in modo che diventasse una vera e propria roccaforte.

Data la sua mole e anche il suo collocamento strategico venne poi restaurato e abbellito diventando una “dichiarazioni” della sua potenza economica, strategica e anche commerciale. Ad oggi è uno dei più bei monumenti in stile settecentesco che possiamo ritrovare sul territorio italiano.

Il lungolago

Volete sapere cosa vedere a Salò unendo aria aperta e bellezze architettoniche? Il lungolago di Salò è uno dei progetti più belli realizzato dalla mano umana.

Si tratta di un lungo tratto di strada, che attraversa gran parte del golfo di Salò a piedi. Il progetto, da poco restaurato e realizzato, evidenzia dei tratti di pavimentazione storici con delle passerelle perdonali che conferiscono un nuovo volto all’identità di questa città. In questo percorso è possibile notare e apprezzare gli scorci più belli del lago e, allo stesso tempo, è un posto ideale per famiglie con bambini o anziani poiché è stato eliminato il traffico cittadino creando un passaggio pedonale che viene visitato sia con le belle giornate di sole che sotto la pioggia, vale a dire quando il lago ha raggiunto la sua bellezza massima.

Cosa aspettate quindi? Regalatevi un weekend o un soggiorno di relax prendendo come base uno dei paesi più belli di tutto il Lago di Garda

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Cosa vedere a Tignale

Sono tante le cose da vedere a Tignale, un piccolo borgo che si estende dalla riva del Lago di Garda fino ai suoi 555 metri di altitudine, per una visita unica.

Le migliori spiagge di Malcesine

Scopri le migliori spiagge di Malcesine tra quelle libere e le attrezzate. In questo paese del Lago di Garda anche rilassarsi diventa speciale!

Latest Posts

Cosa vedere a Tignale

Sono tante le cose da vedere a Tignale, un piccolo borgo che si estende dalla riva del Lago di Garda fino ai suoi 555 metri di altitudine, per una visita unica.

Le migliori spiagge di Malcesine

Scopri le migliori spiagge di Malcesine tra quelle libere e le attrezzate. In questo paese del Lago di Garda anche rilassarsi diventa speciale!

Castellaro Lagusello, il borgo del cuore

Scopri Castellaro Lagusello, un piccolo borgo medievale che si specchia nelle acque del suo lago. Uno dei Borghi più belli d'Italia, nel Parco Naturale del Mincio.

Pieve di Tremosine, un borgo da scoprire

Tremosine è celebre perché è uno dei Borghi più belli d'Italia dalle sue altezze di 400 metri sul Garda, panorami mozzafiato e vicoli medievali...