Museo Casa del Podestà a Lonato del Garda
M

Un tempo casa del podestà, oggi Fondazione Ugo da Como e Museo. Scopri questo gioiello del rinascimento, restaurato con una spettacolare biblioteca di antichi codici.

Home Musei Museo Casa del Podestà a Lonato del Garda

Lonato è un paesino nella sponda bresciana del Benaco leggermente nell’entroterra e spesso sottovalutato. A torto, dato che oltre ad altri monumenti interessanti, come la Rocca militare, nasconde un vero e proprio gioiello, ovvero questo edificio del primo rinascimento che un tempo era la Casa del Podestà.

Oggi è parte di un complesso più ampio, la Fondazione Ugo da Como, che rivela una preziosissima biblioteca, e non solo…

La Casa Museo, dal Podestà al Senatore 

In questo edificio abitavano storicamente i podestà veneti – rappresentanti che governavano a Lonato, per conto della Repubblica di Venezia fino alla fine del Settecento.

La casa, di origine quattrocentesca, fu acquistata nel 1906 dal senatore bresciano da Como, che la fece diventare una dimora storica tra mobili d’epoca, opere d’arte, libri e codici antichi che collezionò instancabilmente per tutta la vita. È stata mantenuta inalterata nel tempo, compresa l’enorme biblioteca, e per questo è diventata parte dei Musei della Lombardia.

Ma vediamo i “numeri” della Casa Museo, e come visitarla.

Cosa visitare nella Casa del Podestà a Lonato

Biblioteca: oltre 52.000 libri tra manoscritti, codici miniati, incunaboli (prime edizioni del Rinascimento), cinquecentine, rarità bibliografiche e autografi di Ugo Foscolo.

Archivio: gli eredi dei restauratori della dimora, i Tagliaferri (architetto Antonio e ingegnere Giovanni) hanno donato alla Fondazione la loro biblioteca: volumi a stampa, disegni e carteggi; anche gli eredi dell’imprenditore Luigi Nocivelli hanno depositato una raccolta di 400 edizioni – libri illustrati di architettura databili tra il XV e il XX secolo. Inoltre, Ugo Da Como acquistò da una discendente di Jacopo Cerutti un importante fondo librario, a cui è dedicata una sala.

Opere d’arte: oltre 200 dipinti dal XV al XIX secolo, sculture e oggetti di antiquariato tra le sale tra il piano terra e il primo piano.

Monumentalità: la Casa fa parte del complesso monumentale dominato dalla spettacolare Rocca visconteo-veneta, e di cui fa parte anche il Museo Civico Ornitologico.

La Casa del Podestà può essere sede di matrimoni, eventi aziendali, cene di gala, ricevimenti privati.

Le zone visitabili del Museo Casa del Podestà

Quella che oggi è la Galleria, e ingresso della Fondazione, prima dei restauri era probabilmente un porticato aperto della casa quattrocentesca. Qui si trovano degli affreschi che raffigurano i 4 capitani di ventura della famiglia Orsini, armati e con copricapi che ne dichiarano la loro autorità. Nella casa,a partire dalla galleria, sono presenti molti bassorilievi in marmo e terracottafrutto dei restauri neo-gotici di Antonio Tagliaferri.

Un’immagine quattrocentesca della Madonna in Trono è in questa sala, a protezione della casa, insieme agli stemmi delle famiglie dei podestà di Lonato. Nello Studio di Ugo da Como, si può notare un bellissimo soffitto in legno, quattro-cinquecentesco, e poi si passa nel salotto la grande Sala rossa. Qui, si trovano dipinti storici, il camino in marmo del Rinascimento acquistato altrove e qui riadattato.

Segue la Sala Antica, una sala da pranzo in stile rinascimentale negli arredi e con un importante soffitto a cassettoni, che proviene da un palazzo nobiliare di Brescia. Sono visitabili anche la Sala dei peltri, per la collezione di una serie di oggetti in peltro, e la Sala da pranzo. Il grande camino della Sala dei Peltri riporta lo stemma di Lonato, ed è interessante vedere l’originale meccanismo per il girarrosto a contrappeso, ancora funzionante. 

Un altro ambiente interessante è il secondo salotto, il Salottino di Maria Glisenti moglie di Ugo Da Como, dove spiccano delle tavole del Quattrocento e arredi molto raffinati, come una scultura di Vincenzo Gemito – pittore ottocentesco. Altri ambienti sono quelli del Tinello, delle Cucine, della Camera da letto e della Camera degli ospiti.

L’edificio della biblioteca risale invece al 1923, ed è qui che tra la Sala della Vittoria e la Sala Bresciana si trovano migliaia di volumi preziosi e rari; contenuti anche nelle sale a tema dei fondi – Sala Nocivelli e Sala Cerutti.

In questa stanza, sul camino cinquecentesco, sono incisi due motti latini che significano “Se hai un giardino con una biblioteca, non ti mancherà nulla” e “Qui i morti vivono e, muti, svelano oracoli”.

Due motti che si riferiscono alle cose essenziali, cultura e natura, e ai misteri ai quali, solo tramite lo studio possiamo accedere…

Costo del Biglietto e Orari

Il biglietto di ingresso Intero costa € 8,00 (comprensivo della visita guidata), Ridotto Junior (under 14) costa € 4,00 e Ridotto Senior (over 65) costa € 6,00.

Acquisto on line obbligatorio su https://retemusei.movingminds.net/fondazione-ugo-da-como

Il museo è aperto tutto l’anno tranne a Natale (25 dicembre) e a Capodanno (1 gennaio) con orari diversi in base alla stagionalità. Si trova a Lonato del Garda, in Via Rocca 2.  La visita è possibile per la Casa-Museo del Podestà e la Biblioteca, aperte tutti i giorni, dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18 con ultimo ingresso alle ore 17.

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli:

Esplorando il fascino del Castello di Tenno: un maestoso custode della storia sul Lago di Garda

Cari appassionati del Lago di Garda, oggi vi condurrò in un viaggio attraverso le maestose mura del Castello di Tenno, un'imponente fortezza...

Alla scoperta del lungolago di Padenghe del Garda: una passeggiata indimenticabile tra panorami incantevoli e relax rigenerante

Esplora il suggestivo lungolago di Padenghe del Garda: una passeggiata di 1,5 km tra panorami mozzafiato e relax sulle rive del Lago di Garda. Scopri consigli pratici per un'esperienza indimenticabile.

Valeggio sul Mincio: cosa vedere e cosa fare

Scopri le meraviglie di Valeggio sul Mincio sulle rive del Lago di Garda. Leggi il nostro articolo per trovare consigli su cosa vedere e fare, dai borghi medievali al Castello Scaligero e alle delizie culinarie locali. Pianifica la tua prossima avventura in questo affascinante angolo dell'Italia!

Santuario di Montecastello a Tignale: un tesoro nascosto sul Lago di Garda

Scopri la bellezza nascosta del Santuario di Montecastello: un luogo di pace e spiritualità immerso nella natura. Esplora la storia millenaria e le meraviglie architettoniche di questo santuario incantevole.
Booking.com