Le cascate di Molina
L

L'incanto di queste cascate naturali lo trovi all'interno di un Parco ricco di torrenti, ripide, reperti preistorici sorprendenti: 80.000 mq tra sorgenti e mulini.

Home Parchi del Lago di Garda Le cascate di Molina

Un’immersione nella natura emozionante grazie ad uno scenario colmo di verde, torrenti, fauna, flora e…mulini!

È questo il Parco delle Cascate di Molina che si può raggiungere per un momento di evasione totale dalla routine settimanale, entrando in un’area di circa 80.000 mq tra corsi d’acqua e cascate, sorgenti continue, animali, piante da scoprire ed un paesaggio puntellato, appunto, dai mulini (da qui arriva il nome del parco).

Mulini e cascate nel verde di Molina

A pochi chilometri da Verona e dalla sponda orientale del Garda questo borgo medievale aspetta solo di essere esplorato, si trova in un angolo suggestivo ma spesso non troppo conosciuto e sottovalutato. 

Visitare Molina significa prendersi una pausa immersi nel verde, in un magnifico paesaggio naturale tra il paese e le tre profonde vallate nei dintorni. Avrai la possibilità di scendere da qualche pendio boscoso, oppure fermarti davanti alle pareti rocciose verticali; magari prima di sostare nel borgo che ancora oggi offre un’atmosfera antica e le tipiche architetture medievali della Lessinia (una zona delle Prealpi venete).

L’area circostante, la località Vaccarole, che oggi ospita il Parco delle Cascate di Molina è un’area protetta compresa nel Parco Regionale dei Monti Lessini: qui un tempo si sfruttava la forza idraulica dei torrenti per azionare i mulini, mentre oggi possiamo godere della magnifica visuale delle rapide.

Le cascate che ammiriamo oggi si sono originate nei millenni precedenti a seguito della presenza di rocce con diversi livelli di erosione. Gli strati impermeabili del calcare di alcune rocce, oggi, impediscono alle acque piovane di filtrare sottoterra provocando la formazione di sorgenti perenni a nord di Molina. 

Un’abbondanza di acque caratterizza, quindi, questo territorio e dà vita alle celebri e “frizzanti” Cascate che tutti rincorrono per la loro bellezza. Negli itinerari che vi propongo più sotto avrai la possibilità di visitare i boschi e prati della zona, attraversare i piccoli fiumi caratteristici, ed ammirare la vegetazione e gli animali che abitano il parco.

Gli itinerari del Parco di Molina

I percorsi sono generalmente tutti facilmente percorribili ed adatti a tutte le età. In ogni caso vi sono tre diversi itinerari da seguire all’interno del Parco secondo le proprie esigenze: da quello più semplice (per le famiglie con i bambini) a quello dedicato agli esploratori più avventurieri.

È giusto che vi ricordi che il parco si visita solamente a piedi (non sono ammessi passeggini o carrozzine) e che i sentieri ad anello hanno un senso obbligatorio, infatti una volta che si inizia si deve percorrere tutto e si torna al punto di partenza!

Lungo la strada incontrerete anche degli spazi per fare dei picnic, quindi valutate qual è l’itinerario più adatto alle vostre esigenze di visita al Parco:

  • Percorso Verde: 1,2 Km – adatto a tutte le età, è facile e dura circa 30 minuti. Il dislivello dall’ingresso è di 50 metri.
  • Percorso Rosso:  2,5 Km – qui si trovano le cascate più belle, ha una difficoltà di percorso media. Dura circa 1 ora e presenta un dislivello dall’ingresso di 100 metri.
  • Percorso Nero: 3,6 Km – in questo modo si può scoprire tutto il parco, in circa 2 ore. È abbastanza impegnativo, e il dislivello del percorso è di 250 metri.

Cosa puoi vedere nel Parco delle Cascate di Molina 

All’ingresso del parco è presente un bar dove potersi rifocillare, mentre se pensate al parcheggio vi è utile sapere che ne troverete uno parcheggio gratuito a Molina lungo la strada provinciale. Gli amici a quattro zampe sono benvenuti ma sempre e solo al guinzaglio.

Tra le tante bellezze naturali da vedere al Parco delle Cascate di Moline ci sono le rapide ed i salti dei torrenti, come la Cascata dell’Orso, quella del Marmittone o quella preistorica (continua a leggere e saprai perché); puntellate da pozzi, grotte e croci impresse misteriose sulla roccia… 

Nel parco potrete inoltre percorrere la Scala delle Vertigini, un passaggio arroccato sulla montagna che arriva (con tanto di panorama) fin sopra le cascate.

Oltre allo splendido scenario naturale il Parco delle Cascate di Molina offre anche altre attrazioni come la teleferica che passa sopra un torrente ed una emozionante altalena sotto una delle cascate – precisamente, sotto alla cascata nera… Da qui si può gioire degli spruzzi di questa caduta vorticosa ma in ogni torrente o ripida è comunque vietato entrare in acqua, sempre tenendo ben a mente la massima sicurezza.

Questo territorio riserva delle sorprese antichissime: le testimonianze del periodo preistorico con le sue grotte naturali, già frequentate millenni fa insieme a tutta l’area dei Monti Lessini. In alcune cavità del Parco, infatti, sono state ritrovate delle tracce della presenza umana, quando le comunità dei Neanderthal e dei Sapiens erano organizzate con cacciatori-raccoglitori che vivevano da nomadi, tutto questo avveniva da 100.000 ai 40.000 anni fa.

In epoca più recente le grotte sono state utilizzate per le sepolture oppure utilizzate come luoghi di “vedetta”; in ogni caso hanno permesso il ritrovamento di manufatti e reperti oggi conservati in molti musei locali e italiani.

In particolare si può scoprire la Grotta di Fumane a pochi chilometri da Molina, nota a livello europeo per le tracce lasciate da queste popolazioni. Per questo nel Parco sono presenti anche dei laboratori didattici dedicati alla preistoria (ed eventi come le Notti Preistoriche) dedicate ai bambini per far loro scoprire la vita primordiale.

Nel borgo e nei dintorni, invece, si può ammirare ciò che rimane degli antichi mulini, che già nel X secolo erano presenti in questo territorio, legato a livello agricolo con quello della Valpolicella e di Breonio. Nel Settecento erano circa 18 i mulini attivi che, oltre alla molitura del grano e di altri cereali, fornivano anche forza motrice per la manifattura dei tessuti, la produzione di olio dalle noci, per le lavorazioni del ferro e del legno (c’è un mulino-falegnameria). Oggi il patrimonio storico di questi impianti è ben visibile nelle strutture restaurate nel borgo: Mulin de Lorenzo e Mulin dei Veraghi.

Orari, prezzi, e informazioni utili sul Parco delle Cascate di Molina

L’ingresso del parco si trova in Via Bacilieri 1 a Fumane (Verona) e, come già vi ho anticipato, gode di un parcheggio gratuito.

Prezzi 

Il prezzo del biglietto intero è di €7 per gli adulti, mentre è scontato a € 6 per studenti, over 60, militari, e per diversi associati (C.A.I., Mondoparchi, Viviparchi, etc.). 

Per i bambini dai 6 agli 11 anni il biglietto è ridotto a € 4.50, mentre il costo di ingresso al Parco è gratuito per bambini fino a 5 anni e portatori di handicap.

Orario di apertura

Gli orari del Parco delle Cascate di Molina si modificano molto in base alla stagione, essendo un parco naturale:

  • nel periodo da aprile a settembre è aperto tutti i giorni in orario 9.00-19.30 (ultimo ingresso 17.30) e per entrare non è necessaria la prenotazione (tranne che per gruppi di 20 o più persone).
  • Ad ottobre l’orario è tutti i giorni dalle 10.00 alle18.00 (ultimo ingresso alle 16.00), mentre nel mese di novembre è aperto solo la domenica e festivi  dalle 10.00 alle 15.30 (ultimo ingresso alle 14.00).
  • Nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio, il Parco è visitabile la domenica solo tramite visita guidata – con partenza alle ore 11.00.
  • Il Parco delle Cascate di Molina è chiuso dal 21 Dicembre al 5 Gennaio.
  • Nel mese di marzo, è aperto solo la domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso alle 16.00).

Per saperne di più : Telefono 045 772 0185 | e-mail info@parcodellecascate.it

Non resta che informarsi, guardare il meteo e andare sotto le Cascate di Molina!

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli:

Lefay Resort Spa al Lago di Garda: lusso e relax con vista

Benessere e lusso naturale: il Lefay Resort & SPA Lago di Garda è un gioiello eco-sostenibile per trattamenti benessere, bellezza, piaceri della tavola e scenari mozzafiato.

Parco acquatico Cavour: orari, prezzi e informazioni

Scopri attrazioni e piscine del Parco Acquatico Cavour, ti aspettano paesaggi emozionanti e divertimento. Arriva al momento giusto: ecco orari, prezzi e info!

Cosa vedere a Puegnago del Garda

Una località in Valtenesi che riserva cose da vedere e specialità da gustare! Scopri il paese Puegnago del Garda, i ruderi del castello, la fiera enogastronomica.

I migliori campeggi di Sirmione

Vacanze in campeggio, all'aria aperta: ecco quali sono i camping più richiesti a Sirmione del Garda, per i servizi e le possibilità di soggiornare anche in bungalow.
Booking.com