Vini del lago di Garda: i più famosi, zona per zona
V

Quali sono i vini tipici del Lago di Garda? Da secoli sulle sponde del Garda i vigneti abbondano, il clima dà vita ad uve per vini rossi, bianchi e rosati celebri in Italia e, ormai, in tutto il mondo.

Home Risorse di Viaggio Vini del lago di Garda: i più famosi, zona per zona

Da secoli il gardesano è un territorio dove i vigneti abbondano; sulle sponde del lago il clima permette di coltivare la vite con successo, dando vita ad una tradizione enologica con vini celebri in Italia e, ormai, in tutto il mondo. 

A seconda della coltivazione dell’uva, dei terreni e della vinificazione, i vini del Garda si differenziano tra rossi, bianchi, rosati e specialità particolari tra passiti e riserve. Vediamo quali sono i migliori brindisi per chi visita il lago, tra tutte queste delizie vinarie!

La distinzione tra Rossi e Bianchi, tutti i colori della viticoltura sul Garda

Il tipico vino gardesano è quello che viene dalla tradizione eno-gastronomica locale e si abbina bene ai piatti di pesce del lago, ma alcune produzioni vinicole sono abbinate spesso alle ricette dell’entroterra, magari con gli spiedi di carne e i formaggi bresciani. Se i primi sono sopratutto vini bianchi, gli altri sono rossi intensi, tutti sempre su un suolo unico, come quello del lago. Andiamo a scoprire i più celebri!

Vini Bianchi del Lago di Garda

Custoza

Il Custoza tra i vini bianchi del Garda rappresenta una “scelta”, nel senso che è formato da un blend di uve abilmente dosate, coltivate tra la sponda sud del Garda veronese, il Mincio e l’Adige. Il suo vitigno è quello del Trebbiano toscano, con uve aggiunte di tocai (trebbianello), garganega, cortese, riesling italiano, malvasia, pinot bianco e chardonnay.

Viene molto apprezzato dalla cucina contemporanea per il suo profumo intenso, e il sapore acidulo che si fa comunque morbido nell’attitudine aromatica alla dolcezza. Viene accompagnato bene dai piatti di pesce, i risotti, le carni arrosto e il pesce, ma anche per l’aperitivo e come vino da dessert – un vino a tutto pasto si potrebbe dire. Esistono, infatti, anche versioni del bianco di Custoza passito.

Lugana

Tra i più celebri vini bianchi storici c’è il Lugana, nato in una zona già abitata durante l’età del bronzo, il cui vitigno Trebbiano di Lugana viene coltivato in una zona pianeggiante tra Brescia e Verona. Il suolo fertile e argilloso è fatto di argille a strati di origine morenica, ricche di sali minerali, che nella zona del Lugana DOC diventano sabbiose. Il vino che ne esce è delicato, equilibrato e morbido, con forti profumi che spaziano dagli agrumi alle mandorle. Perfetto come aperitivo, con gli antipasti e il pesce.

Le sue “roccaforti” sono nella striscia di terra tra Desenzano del Garda, Sirmione, Peschiera e Pozzolengo, e si trova oltre alla versione classica, anche come Lugana di Vendemmia Tardiva e Spumante.

San Martino della Battaglia

Un altro bianco d’eccezione, che in pate condivide le stesse zone di produzione del Lugana, è il vino San Martino della Battaglia, prodotto esclusivamente con uve del Tocai friulano che su questo suolo gardesano donano un prodotto morbido, poco acido, dal profumo molto intenso e dal gusto asciutto. Un vino bianco fresco, armonico, che a volte ricorda nel retrogusto la mandorla e si adatta perfettamente agli aperitivi, agli antipasti, e alle ricette di pesce del lago. Ne esiste anche una versione liquorosa, che vive dalla tradizione secolare di vinificare con cura durante la fermentazione e poi nell’affinamento per 6-8 mesi: fino ad un gusto corposo, un profumo floreale e fruttato, una gradazione alta intorno ai 16 gradi. Anche il San Martino viene prodotto nella zona tra le province di Brescia e Verona, tra le colline e l’entroterra del Garda. 

Vini Rossi del Lago di Garda

Groppello

Nel territorio bresciano della Valtenesi, nasce il Groppello, un vino rosso del Garda rinomato per la sua adattabilità con la cucina locale, e che si divide tra Groppello Gentile, Mocasina e S.Stefano. Il vitigno compatto come fosse una pigna, cilindrico, dà il nome a questo vino (dal lombardo grop-pigna) detto anche Grupela Veronese.

Le antiche origini di questo rosso del Garda, risalgono forse al periodo romano o barbarico, e da allora in molti hanno apprezzato questo vino delicato, speziato, vellutato e amabile da bere, dalle note fruttate. Ideale per accompagnare i formaggi di media stagionatura o piccanti, la soppressa veneta, i piatti di carne, i salumi del territorio e i primi saporiti della cucina gardesana. Il Groppello si trova anche nelle versioni Riserva, più corposo rispetto al gusto asciutto del Groppello classico.

Garda Merlot

Spostandoci sulle colline del mantovano nei pressi del Garda, troviamo le produzioni del rosso Garda DOC Merlot – una delle denominazioni del Garda DOC lombardo, formato da minimo l’85% delle uve Merlot. Un vino rosso rubino, corposo, armonico ed elegante, e piacevole da bere e accompagnare a diverse pietanze, tra cui i piatti tipici come i bigoli col sugo d’anatra, o le carni bianche come il coniglio, le ricette con i legumi.
Spesso è definito un vino “vinoso” ovvero dotato di un profumo di tino, di fermentazione, che nei rossi giovani è molto apprezzato.

Vini Rosé del Lago di Garda

Non mancano degli ottimi vini rosati sul Garda, e in particolare questi due vengono prodotti nelle rispettive rive orientali (il Bardolino Chiaretto) e occidentali (il Classico Chiaretto). 

Bardolino

Il Bardolino Chiaretto rappresenta la versione rosé del Bardolino, celebre rosso della zona veronese, e viene vinificato in bianco dalle stesse uve. La macerazione delle bucce è minima, il contatto del mosto con le bucce è limitato, e questo contribuisce ad accrescere i profumi floreali e agrumati, che si uniscono al gusto fresco, leggero, con una struttura elegante. 
Viene spesso abbinato a piatti leggeri, minestre, antipasti, perfetto come aperitivo e nel classico accompagnamento con le pietanze di pesce del Garda.

Garda Classico Chiaretto

Il Garda Classico Chiaretto, invece, è un rosato che si ottiene anch’esso dalla vinificazione in bianco delle uve di Garda Rosso, con una separazione immediata del mosto dalla fermentazione. Il vino, quindi, è delicato, con un bouquet di profumi leggeri tendenti alla mandorla, un sapore morbido ma deciso. Va gustato entro l’anno successivo alla vinificazione, per rendere il massimo.  Perfetto anche questo con pietanze leggere e antipasti, il Classico Chiaretto è un rosé del Garda spesso presentato nella lista come ideale per le verdure, il pesce del lago e i secondi di carne bianca. 

Cheers!

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Cosa vedere a Tignale

Sono tante le cose da vedere a Tignale, un piccolo borgo che si estende dalla riva del Lago di Garda fino ai suoi 555 metri di altitudine, per una visita unica.

Le migliori spiagge di Malcesine

Scopri le migliori spiagge di Malcesine tra quelle libere e le attrezzate. In questo paese del Lago di Garda anche rilassarsi diventa speciale!

Latest Posts

Cosa vedere a Tignale

Sono tante le cose da vedere a Tignale, un piccolo borgo che si estende dalla riva del Lago di Garda fino ai suoi 555 metri di altitudine, per una visita unica.

Le migliori spiagge di Malcesine

Scopri le migliori spiagge di Malcesine tra quelle libere e le attrezzate. In questo paese del Lago di Garda anche rilassarsi diventa speciale!

Castellaro Lagusello, il borgo del cuore

Scopri Castellaro Lagusello, un piccolo borgo medievale che si specchia nelle acque del suo lago. Uno dei Borghi più belli d'Italia, nel Parco Naturale del Mincio.

Pieve di Tremosine, un borgo da scoprire

Tremosine è celebre perché è uno dei Borghi più belli d'Italia dalle sue altezze di 400 metri sul Garda, panorami mozzafiato e vicoli medievali...