Le Passeggiate lungolago (e non) del Lago Garda
L

Lungo il lago di Garda, ci si fa trascinare dalle bellissime passeggiate... ovunque? Ci sono dei luoghi magici che vale la pena di scoprire camminando!

Home Cosa Vedere Le Passeggiate lungolago (e non) del Lago Garda

Camminare sul lungolago può essere emozionante, in alcuni punti, perché in diversi periodi dell’anno il Benaco riserva dei panorami suggestivi ricercabili in ogni sponda. 

Quando le belle giornate lo permettono, infatti, vale la pena di fare una passeggiata tra le rive e magari attraversando qualche borgo. Vediamo quali sono gli itinerari più noti, e quelli più belli da percorrere!

Passeggiate della sponda veneta

Le camminate lungolago

Se cerchi un paesaggio naturale da ammirare la passeggiata ideale su questo lato del Garda è la passeggiata da Lazise a Bardolino, un pista ciclo-pedonale che scorre il lungolago veronese e permette di godere dei panorami in modo distensivo. Lungo il percorso troverai diverse spiagge comode in estate per fare il bagno, panchine dove sederti, bar e chioschi per rifocillarti. Anche luoghi in cui scoprire tra i canneti anatre e cigni!

Sempre tra le camminate più rilassanti vi consiglio anche la passeggiata che potete fare da Garda, dove potete intraprendere un percorso che costeggia il lago fino a Punta San Vigilio. Arriverete in un luogo a dir poco magico, attraversando sui sassolini del luogo i paesaggi tra acque lacustri e ville storiche.

Le camminate in natura

In alternativa, se si cerca qualcosa più immerso nella natura vi segnalo che la soluzione ideale è la passeggiata che parte da Malcesine, attraverso il sentiero del Ventrar infatti si possono percorrere diversi canali, si raggiunge il rifugio Kira e si arriva fino al poggio San Michele, verso il Monte Baldo (per arrivarci bisogna prendere la funivia).

Sempre su questa sponda c’è Torri del Benaco da cui si può partire per una passeggiata nella natura fino a Pai, tra vigneti e uliveti, e da lì avrai accesso ad un percorso che comprende un ponte tibetano! Per arrivare a questo ponte, che collega Pai con Crero, il tragitto permette uno scorcio sul Garda indimenticabile.

Un’altra passeggiata che si inerpica tra le rocce è quella del Baloc tacà via, ossia il masso attaccato (appeso), un sasso incastrato tra due pareti di roccia che si può ammirare partendo da Sommavilla di Brenzone sul Garda. Dopo una camminata risalendo un torrente, si arriva soddisfatti di questa visione unica! 

Per chi si vuole allontanare un po’ dal lago e arrivare nell’entroterra c’è anche la zona Valpolicella, famosa per il suo celebre vino e per le vicine Cascate di Molina nel cui parco si può passeggiare per scoprire fonti e caverne.

Passeggiate della sponda bresciana

Le camminate lungolago

Chi ama i paesaggi rilassante può pensare ad una passeggiata rilassante sul lungolago di Salò ricca anche di bar e ristoranti utili per passare un pomeriggio o una mattinata con una conclusione gastronomica.

Un’emozionante passeggiata più laica e distensiva è quella di Limone sul Garda che si può percorrere sia a piedi sia in bicicletta. Sarebbe anche una pista ciclabile, vero, ma è assiduamente trafficata da famiglie e da persone che la percorrono a piedi data la sua bellezza e la possibilità di ammirare il paesaggio da una struttura a picco sul Garda, letteralmente sospesa sulle acque.

Una delle passeggiate lungolago più belle dell’intero Lago di Garda è sicuramente quella di Toscolano Maderno, veramente a ridosso dell’acqua, così come consigliamo quella di Gargnano che si divide in tratti vicini al lago con tratti un po’ più “interni”.

Infine, veramente romantica è la camminata lungolago a Sirmione, che porta fino alle Grotte di Catullo, la cosiddetta passeggiata delle Muse che dopo il Lido delle Bionde, prosegue con una scalinata e una strada per le cosiddette Grotte.

Le camminate in natura

Quando si parla di camminate in natura si potrebbe iniziare a scriverne e non finire più, in questo caso mi limito a segnalare quelle più famose e percorribili molto facilmente.

Tra le mie preferite in assoluto c’è infatti la passeggiata che si può fare alla Rocca di Manerba per poi spingersi verso la punta ed osservare il Lago di Garda dall’alto: un punto di vista assolutamente unico!

A Toscolano Maderno ci si può addentrare nella valle delle cartiere, davvero un paesaggio unico da queste parti dove si può sostare nel bar adiacente al museo della carta.

Puntando sempre più a nord la natura prende piede, sarebbero davvero tante le opportunità di passeggiare nella natura, mi limito a consigliarvene ancora due:

  • La camminata nei pressi di Tignale per ammirare il Lago di Garda dall’alto.
  • La camminata che parte da Campione e vi porta a Tremosine così da poter visitare la celebre Terrazza. Attenzione, in questo caso il dislivello si farà sentire sulle gambe ed è abbastanza impegnativa a livello fisico.

Passeggiate della sponda trentina

Le camminate lungolago

In questa zona a farne da padrone sono le montagne, ma Riva del Garda e perfetta per una passeggiata lungolago che si estende fino a Torbole, è su questo tragitto che i turisti passeggiano in cerca di relax e dei tanti posti per godersi un aperitivo o una colazione in tranquillità.

Le camminate in natura

Si parla di Trentino e non si può non sottintendere “natura”, perché qui sarebbe pieno di percorsi da effettuare. Per chi vuole fare una passeggiata sempre nei dintorni del lago, e a contatto con la sua natura, può partire dal centro di Ago da dove si può arrivare con un sentiero verso le Marmitte dei Giganti, una zona caratterizzata da cavità naturali profonde fino a 12 metri e frutto di un lavoro di erosione millenario dei torrenti locali.

Tra le camminate più famose di questa zona c’è la scalinata panoramica Busatte – Tempesta, che sale sulla roccia e sovrasta il lago permettendone una visione spettacolare. Si deve avere l’energia di percorrere i 400 scalini e superare i dislivelli delle montagne, quindi non è una passeggiata per pigri, ma sicuramente per chi si vuole emozionare!

Per chi cerca un percorso più tranquillo, c’è la strada del Ponale; un vecchio precorso a piedi scavato nella roccia a metà dell’Ottocento, che oggi riserva una passeggiata unica. Partendo da Riva del Garda si costeggia la centrale idroelettrica storica e poi ci si trova verso la strada panoramica del Ponale: gallerie, visuali sulla baia, la valle di Ledro fino al lago omonimo, dove si trova anche un Museo delle Palafitte.

Insomma, spero che questa breve panoramica vi abbia permesso di capire quante opzioni vi siano indipendentemente dalla sponda: c’è solo da capire dove vi trovate e che passeggiata vogliate fare, sul Garda non mancano certo le ispirazioni!

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli:

Giro in battello Riva-Limone- Malcesine

Immergersi nelle acque del Lago di Garda vuol dire non solo tuffarsi dalla spiaggia, ma anche assaporare l'atmosfera di attraversarlo e ritrovarsi...

Da Milano al Lago di Garda: gita del weekend

Un soggiorno nella natura dell'agriturismo sul Garda diventa un'occasione per vivere il lago, le coltivazioni, la natura e i prodotti tipici del territorio.

Agriturismo sul Lago di Garda: la vacanza nella natura

Un soggiorno nella natura dell'agriturismo sul Garda diventa un'occasione per vivere il lago, le coltivazioni, la natura e i prodotti tipici del territorio.

Le Passeggiate lungolago (e non) del Lago Garda

Lungo il lago di Garda, ci si fa trascinare dalle bellissime passeggiate... ovunque? Ci sono dei luoghi magici che vale la pena di scoprire camminando!
Booking.com