Castello di Malcesine
C

Un antico castello scaligero, che mostra la sua storia dal V al XIII secolo, e il suo meraviglioso panorama sul Garda, sopratutto dalla torre e dal Rivellino!

Home Malcesine Castello di Malcesine

Nel panorama di questa sponda veronese sul Garda, spicca dall’alto del borgo un castello medievale. Questa struttura domina il lago e le case di Malcesine da secoli, con le sue merlature e la torre di guardia. Da diverso tempo è oggetto di discussione la data di costruzione dello stesso, visto che forse fin da V secolo esisteva in questa riva una fortificazione. Per te che ti trovi (o vorrai trovarti) nei paraggi vale assolutamente la pena saperne di più e scoprire quest’angolo di Garda dove il tempo sembra essersi fermato!

Storia: la fortezza degli Scaligeri, da Verona a Malcesine

Anche se una struttura militare era presente da secoli, probabilmente in epoca Longobarda, è nel Duecento che il castello venne ampliato così come lo conosciamo. Distrutto dai Franchi nel 590 d.C., fu ricostruito e in seguito ospitò re Pipino d’Italia, il figlio di Carlo Magno che era a Malcesine per visitare i santi Benigno e Caro nel loro eremo di San Zeno a Cassone (VIII-IX secolo).

La fortezza passò poi al feudo dei vescovi di Verona, e in seguito alla famiglia Della Scala, che governava Verona. Questi signori locali iniziarono tra XIII e XIV secolo un’opera di fortificazione dei borghi sul Garda, per creare un importante del sistema difensivo della regione.

Il Castello di Malcesine rientrava in questo sistema, e ne beneficiò a livello di rifacimenti e strutture potenziate. Se lo ritrovarono, così, ben definito anche i signori seguenti, i Visconti che lo occuparono dal 1387 al 1403, per poi lasciarlo alla Repubblica di Venezia, poi all’Impero Germanico, ai francesi, agli austriaci e infine all’Italia. Fin quando, nel 1902, il castello di Malcesine fu dichiarato monumento nazionale.

Gli interni e il Museo di Storia Naturale 

Quello di Malcesine è un Castello Scaligero tra i più particolari, con un ottimo punto panoramico sul Garda e sul paese, con un’alta torre quadrata e una piattaforma sulla sua sommità, perfetta per ammirare lo scenario del lago. 

Quando si accede al castello, ci si trova a sinistra la piccola caserma dove abitava la guardia della fortezza, e oggi questo stabile ospita su due piani un Museo di Storia Naturale strutturato in modo interattivo. Inoltre, il castello ospita anche mobili rinascimentali, trofei di caccia e armi d’epoca.

Da una scala esterna, si può raggiungere anche un primo piano dove oggi si celebrano i matrimoni oppure si svolgono degli eventi e mostre d’arte. Seguendo vari percorsi si può raggiungere la cosiddetta sala di Goethe, dove sono esposti i suoi disegni del Lago e del castello, fatti dallo scrittore durante il suo Viaggio in Italia.

Da qui si può salire fino al secondo cortile, una piattaforma nota come Rivellino, con una vista panoramica sul lago e il Monte Baldo a 360 gradi. Sul Rivellino svolgono le cerimonie nuziali civili. Una volta che si scendono le scale si trova un parete con tracce di un affresco, probabilmente derivato dall’antica cappella degli Scaligeri. Un altro affresco si può ammirare dopo la Porta Scaligera, dove si trova un pozzo: la Vergine con il bambino, forse derivante da un’altra antica cappella.

La torre panoramica 

Quando sali sulla torre (ps: durante la mia ultima visita era chiusa a causa Covid-19) la vista mozzafiato e indimenticabile potrebbe rapirti, ma potresti essere svegliato improvvisamente dalla campana dell’orologio sulla torre: suona ogni ora!

All’interno della torre trovi diversi ambienti e da lì potrai accedere alla zona più alta. In uno di questi si trova un graffito asportato recante il nome Corrado II e la data 1131 – forse allora fu completata questa parte della torre. In un’altra stanza si trova una campana cittadina del 1442, e una serie di coni per le monete della città di Malcesine. Esiste anche un collegamento sotterraneo tra i vani esterni e la torre, un passaggio scoperto dopo l’apertura della botola sul pavimento della prima stanza della torre.

Orario di apertura e tariffe biglietti

Il castello è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.00 e organizza anche visite guidate che possono essere prenotate. All’entrata, per disposizioni conseguenti al Covid-19, c’è un termometro che misura la temperatura corporea degli ospiti.

Il prezzo dei biglietti varia in base alle diverse età anagrafiche ma, generalmente, si paga 6€ per la tariffa adulti e 3€ per la tariffa bambini.

Ulteriori info:

Castello Scaligero di Malcesine
Via Castello, 39 – Malcesine (Verona)
Telefono: +39 045 6570333

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli:

Lefay Resort Spa al Lago di Garda: lusso e relax con vista

Benessere e lusso naturale: il Lefay Resort & SPA Lago di Garda è un gioiello eco-sostenibile per trattamenti benessere, bellezza, piaceri della tavola e scenari mozzafiato.

Parco acquatico Cavour: orari, prezzi e informazioni

Scopri attrazioni e piscine del Parco Acquatico Cavour, ti aspettano paesaggi emozionanti e divertimento. Arriva al momento giusto: ecco orari, prezzi e info!

Cosa vedere a Puegnago del Garda

Una località in Valtenesi che riserva cose da vedere e specialità da gustare! Scopri il paese Puegnago del Garda, i ruderi del castello, la fiera enogastronomica.

I migliori campeggi di Sirmione

Vacanze in campeggio, all'aria aperta: ecco quali sono i camping più richiesti a Sirmione del Garda, per i servizi e le possibilità di soggiornare anche in bungalow.
Booking.com