Borgo di Canale di Tenno, un viaggio nel medioevo
B

Uno dei Borghi più belli d’Italia è Canale di Tenno: mura e ballatoi medievali intatti, vicoli in cui perdersi ed eventi in costume per rievocare l'atmosfera antica.

Home I Borghi del Lago di Garda Borgo di Canale di Tenno, un viaggio nel medioevo

Immergersi in un borgo medievale è un’emozione intensa, se non si tratta solo di pochi scorci ma di un intero paese perfettamente conservato. Le mura di Canale di Tenno hanno resistito al tempo, anche per la loro posizione defilata dal viavai del vicino Lago di Garda. 

Il tempo si è fermato, si usa dire, ma comunque l’atmosfera è vivace in questa frazione di Tenno, e per visitarlo è consigliabile scegliere se passarci una giornata tra abitanti e turisti, o visitarlo nelle ore meno affollate, come mattino presto o tramonto, per vivere la magia del borgo come era una volta…

I vicoli e i sottopassi di Canale di Tenno, intatti nei secoli

Questo borgo del Garda Trentino nasce sicuramente nel periodo del basso medioevo e notizie del centro abitato risalgono al 1211, quando Canale di Tenno fu citato in un documento che definiva il territorio di Tenno insieme alle ville di Pastoedo, Gavazzo, Frapporta, Pranzo, Veduto e Calvòla.

Il suo nome, Canale, sembra derivare dalla ricchezza d’acqua che circonda questo borgo.

Si trova sulle colline a nord del Benaco, a circa 600 metri di altezza in un pendio tra il lago di Garda e la Alpi, appena a sud delle Dolomiti del Brenta e con l’Altopiano di Fiavè alle spalle. Per questa sua posizione non appariscente, il villaggio rurale medievale è rimasto intatto nella sua fondazione, con le vie principali che si incrociano, formando una piccola piazzetta. 

Quando ci si inoltra dalla piazza, ci si trova all’interno di un dedalo di vicoletti lastricati, case con ballatoi, portici, archi e volte che creano archi di passaggio; quando ci si ferma a guardare il paesaggio si possono ammirare le montagne circostanti, tra cui il Monte Callino. Il Lago di Garda dista poco, e dalle alture di Canale di Tenno si può ammirare con le montagne alle spalle.

Le strade e gli edifici sono creati con la pietra grigia locale, e creano un bel contrasto col vedere dei monti trentini. È una borgo che riserva ad ogni angolo ballatoi decorati con pitture, balconi fioriti, bandiere, cartelli per segnare i luoghi tipici e frasi medievali che spiccano nei vicoletti.

È considerato uno dei borghi più belli d’Italia, iscritto anche all’omonima associazione, e viene visitato anche per la sua proposta enogastronomica e ricettiva, perfettamente inserita nel contesto. 

Si può mangiare la tradizionale carne salada, cruda o cotta, oppure polenta e peverada sentendosi immersi nei tempi antichi di questo borghetto. Si può girovagare tra i piccoli negozietti caratteristici che vendono artigianato e alimenti di produzione locale come olio d’oliva, miele, grappa, castagne. 

La Casa degli Artisti a Canale di Tenno

Nei primi anni del Novecento e fino alla Seconda Guerra Mondiale, Canale di Tenno divenne quasi un borgo fantasma disabitato, dato che le persone furono attratte dalle occasioni di lavoro a Riva del Garda o in altri territori. 

Per rivitalizzare la vita del borgo, negli anni Sessanta, fu creata una comunità artistica che definì qui il suo ritrovo. I tre comuni di Tenno, Arco e Riva del Garda ospitarono in questo borgo diversi pittori e scultori, che riuscirono a creare la Casa degli Artisti, dando un valore attuale e creativo al borgo antico. Molti erano gli artisti che hanno gravitato intorno al borgo, anche per la panoramica spettacolare sul Lago di Garda dei territori circostanti. 

In particolare è stato il pittore Giacomo Vittone che soggiornò a lungo a Canale di Tenno e che oggi è ricordato tramite la Casa degli Artisti stessa, al lui intitolata. 

Le residenze per artisti a Canale di Tenno

La Casa degli Artisti collabora con accademie e istituti d’arte e ancora oggi, attratti dalla bellezza naturale e dalla storia, alcuni artisti trascorrono qui il loro tempo libero in vacanza. Sono ospitati gratuitamente, ma donano alla Casa il lavoro che creano durante il loro soggiorno a Canale. 

Inoltre, qui vengono organizzati corsi estivi oppure convegni, sul tema artistico, e sono allestite anche mostre temporanee che attraggono l’attenzione di molti visitatori e amanti della cultura a livello internazionale. Nei laboratori della Casa degli Artisti, ci sono attrezzature a disposizione di chi desidera frequentare i corsi o risiedere, e quando l’opera viene lasciata alla Casa, arricchisce così la collezione di Canale di Tenno.

Oltre alla Casa degli Artisti, a Canale di Tenno si trova anche un piccolo Museo di Vita Contadina che raccoglie gli attrezzi della vita contadina, dall’allevamento alla viticoltura, al lavoro dei campi nel territorio di Tenno e gardesano.

Eventi ed escursioni a Canale di Tenno

È agosto il mese principale perché i turisti arrivino e riempiano i vicoli, soprattutto durante la rievocazione de il “Rustico Medievale”, una festa in costume che crea un salto temporale decisamente suggestivo. L’evento si tiene le prime due settimane di agosto, in cui si esaltano le radici medievali del borgo anche con scene di vita vissuta, in una scenografia perfetta.

A Natale, invece, come in tutto il Trentino iniziano i bellissimi mercatini natalizi, che in questo caso sono parte di un’atmosfera speciale.

Le bancarelle si trovano sui ballatoi o nelle cantine delle case, com’era nei secoli passati, e Canale di Tenno diventa un vero villaggio incantato tra luci e profumi. Da non perdere, in questo periodo, il gusto del vin brûlé o della polenta. Essendo un villaggio “da presepe”, la vigilia di Natale nel borgo sfila il corteo dei pastori, mentre a Santo Stefano si allestisce un presepe vivente.

Per chi vuole fare un’escursione nei dintorni, dal centro di Canale di Tenno bastano pochi minuti per raggiungere il Lago di Tenno tramite un sentiero, accessibile facilmente. Un lago bellissimo, incastonato trai monti, con un’isoletta al centro, e acque limpidissime (si dice che sia il più pulito del Trentino!).

Michele
Ciao lettore 🙂 Sono Michele, ho 30 anni e vivo sul Lago di Garda, più precisamente a Toscolano Maderno. La passione e la bellezza di questo territorio mi hanno spinto a condividere con voi i miei migliori consigli e tutto ciò che riguarda il Lago di Garda. Se avete bisogno di informazioni ulteriori commentate l'articolo e vi risponderò in 24 ore! Buon viaggio a tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Le cascate del Lago di Garda

Sul Garda esistono anche delle incredibili cascate, concentrate per la maggior parte nel territorio del Trentino. Scopriamole, da Varone a Molina!

Il Bastione di Riva del Garda

Sul Garda trovi molte strutture difensive, tra cui il celebre Bastione di Riva del Garda un fortilizio rinascimentale, da cui si gode una vista strabiliante sull'Alto Garda.

Latest Posts

Le cascate del Lago di Garda

Sul Garda esistono anche delle incredibili cascate, concentrate per la maggior parte nel territorio del Trentino. Scopriamole, da Varone a Molina!

Il Bastione di Riva del Garda

Sul Garda trovi molte strutture difensive, tra cui il celebre Bastione di Riva del Garda un fortilizio rinascimentale, da cui si gode una vista strabiliante sull'Alto Garda.

Le migliori spiagge di Torbole

A Torbole trovi diverse spiagge libere, adatte a chi pratica sport d'acqua, ma anche angoli per chi cerca relax o romantiche passeggiate sul Garda.

Cosa vedere a Torbole

Torbole è un borgo sul Garda con diversi spunti per chi cerca una località sul lago ma anche qualche cosa interessante da vedere!